Quando il corpo è in silenzio

Il rifiuto dell’amore fisico – se questo percorso porta sempre al disagio corporeo e spirituale? Le donne che hanno volontariamente fermato i contatti sessuali sono divise per esperienza.

Presto avranno cinquanta. Sono calmi, indipendenti, attraenti e di successo. Ma non fanno più sesso – nella loro vita semplicemente non ha posto. Questo accade spesso.

Come fare a meno del sesso in una società in cui regna un dettato di piacere? È possibile resistere a questa pressione e provare armonia con te? Le donne escludono il sesso dall’elenco delle priorità per vari motivi, ma ognuna di esse sente chiaramente il proprio atipico.

La fede di 47 anni non ha alcuna vicinanza sessuale per più di dieci anni. E sembra che questo non la disturba: “Sono soddisfatto della mia vita: lavoro creativo, amici, viaggi. Sesso? Non mi interessa “.

Ma è difficile per gli altri credere che questo sia vero.

Sensazione di vuoto

È naturale vivere senza sesso? In “Saggi sulla teoria della sessualità”, Freud ha scritto che un rifiuto volontario del sesso è insopportabile, perché l’attrazione è una manifestazione di energia vitale congenita (libido), che provoca eccitazione, che richiede scarica. Se così tanta forza va a sopprimere i desideri sessuali, perché alcune donne scelgono l’astinenza?

Natalya di 45 anni nella sua giovinezza ha sperimentato incesto. All’età di 30 anni si sposò, ma sei mesi dopo la coppia si è rotta. Dopo il divorzio, Natalia non aveva la vicinanza. “Sono attratto dagli uomini, ma non appena faccio un passo verso di me, la paura mi gira su di me”, dice con dolore. – Sento acutamente la mia inferiorità e capisco che il mio corpo non prova nulla. Di conseguenza, evito qualsiasi incontro “.

Una donna può ottenere un equilibrio interiore se impara a esprimere sentimenti con parole, gesti affettuosi

“Coloro che hanno sperimentato traumi nella sfera sessuale non vogliono più soffrire e rifiutare il sesso”, afferma lo psicoanalista Jean-David Nazo. “Il loro cervello sembra rendere il corpo in silenzio: la memoria dell’esperienza prevale sulla necessità di piacere.”. Ma possono godersi la vita.

“Una donna è in grado di ottenere un equilibrio interiore se riesce a costruire un lato intimo della relazione, senza coinvolgere la sessualità in quanto tale”, aggiunge lo psicoterapeuta familiare Inna Khamitova. – Cioè, se impara a esprimere sentimenti con parole, gesti affettuosi e cambiare il potenziale sessuale inspiegabile per lavorare, sport, bambini “.

È necessaria una pausa

Alcuni scelgono l’astinenza dopo una separazione dolorosa: il tempo in cui il corpo è in silenzio, aiuta a capire se stesso, ripristina la vitalità.

“All’inizio, mi ha fatto male anche pensare di fare di nuovo l’amore con qualcuno”, dice la 49enne Margarita, sopravvissuta a un divorzio

https://viagrainfarmacia.com/

nove anni fa. – Poi ho iniziato ad analizzare i miei sentimenti, ho cercato di comprendere questa esperienza. Fino a quando ho deciso una nuova relazione, ma sono pronto a incontrare un nuovo uomo.

“Spesso, coloro che, a causa delle circostanze della vita o delle caratteristiche personali, non sono in grado di trovare un partner permanente e quelli temporanei non sono soddisfatti del sesso”, afferma il sessuologo Georgy Vvedensky. – e a volte quelli che avevano già la vita sessuale hanno capito improvvisamente che accanto a loro non erano quelli che sognavano.

“Dieci anni fa, ho rotto con un uomo con cui ho vissuto per molti anni”, afferma Svetlana di 50 anni. – Ho solo sentito che non potevo più vederlo. E ora spero di incontrare quello a cui puoi davvero dare tutto tu stesso “.
Sia Svetlana che Margarita stanno aspettando tenerezza e comprensione piuttosto che relazioni sessuali. Dopotutto, la necessità di sesso e contatto corporeo sono concetti diversi.

Secondo la natura

“La sessualità è il piacere che otteniamo dal nostro stesso corpo o dal contatto con un’altra persona”, pensa Jean-David. – ne ha bisogno a tutti “. È anche vero che il potere del desiderio sessuale può variare. L’attrazione è influenzata dalle caratteristiche nutrizionali, dall’età, dalle condizioni generali del corpo, dalla costituzione sessuale. Qualcuno è spesso eccitato, mentre altri hanno bisogno di una vita intima molto più bassa.

“È difficile per le persone con una debole costituzione sessuale che prescrive una quantità maggiore di sesso di cui hanno bisogno”, ha affermato George Vvedensky. “Pertanto, spesso rifiutano una vita intima”. Sebbene la Costituzione sessuale non influisca sulla sua qualità, Inna Khamitova chiarisce.

Restituire il significato

Fare l’amore non è una necessità di vita come cibo, sonno o respirazione, ma è la sessualità che ci aiuta a sentire la pienezza della vita.

È importante preservare il tuo “io” in cui il corpo occupa un posto importante. E se l’astinenza è ritardata, il corpo scorre gradualmente nell’ibernazione “.

“Contattare danza, sport, assistenza per massaggio con lui”, la ginecologa Elena Egorova è sicura. “E se non ci sono divieti religiosi, dobbiamo permetterci di impegnarci in masturbazione per alleviare lo stress ed evitare la stagnazione del sangue nel bacino”.

La cosa principale è la nostra determinazione a tornare alla vita sessuale. Questo accade spesso a causa della vera sensazione che la paura vince. Come in una fiaba su una bellezza addormentata: la vita ricomincia grazie all’amore.

“Ero troppo dipendente dall’opinione dei miei genitori”

Rimma, 47 anni

“Non sono mai stato sposato, sebbene per tutta la vita mi sia sembrato che lo scopo principale di una donna sia una casa, una famiglia, i bambini … a quanto pare, il fatto è che dipendevo sempre dall’opinione dei miei genitori. All’inizio mi hanno detto che avremmo dovuto ottenere un’istruzione, e solo allora pensavamo al matrimonio. E quando gli sposi apparvero all’orizzonte, categoricamente non piacevano la madre o il padre.

I genitori non mi hanno proibito apertamente, ma ho sempre sentito il loro atteggiamento freddo e geloso nei confronti della mia scelta. Questo non mi ha disturbato, è stato nemmeno conveniente vivere con loro – familiari, prevedibili. Non mi sentivo né violato né solo. Solo, forse, si è pentita di non essere mai diventata madre.

Il mio atteggiamento nei confronti della vita è cambiato circa cinque anni fa quando è morto mio padre. Ero molto addolorato, sono stato semplicemente distrutto da una sensazione di colpa per non essere stato in grado di dargli più calore e amore.

Un amico, cercando di aiutare, mi ha invitato all’addestramento psicologico. Dopo di lui, mi sono reso conto che vivevo con una specie di vita inverosimile e ho iniziato a guardare più consapevolmente la vita, i miei genitori, gli uomini e generalmente le persone. Oggi mi sento a mio agio con me. Tuttavia, sono pronto a cercare compromessi, cerco di capire e rispettare gli uomini. Sono pronto per una lunga relazione, anche se so che il mio partner non sarà facile: sono abituato a stare da solo “.


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *